Sisma, rimosse macerie pubbliche Marche

Quasi 490mila tonnellate di macerie pubbliche post sisma rimosse in 16 mesi, il 99% del materiale pubblico: il 99,9% è stato oggetto di recupero e il rimanente 0,1% avviato allo smaltimento. Sono dati di un resoconto illustrato in un incontro all'impianto Cosmari di Tolentino. A fine luglio erano oltre 208mila le tonnellate trattate in provincia di Macerata, oltre 272mila ad Ascoli Piceno, oltre 8mila a Fermo. Ad eccezione di Pescara del Tronto e Castelsantangelo sul Nera, che presentano peculiarità, entro il 2018 saranno rimosse le ulteriori macerie pubbliche che deriveranno da altre demolizioni. "Se confrontiamo il lavoro fatto - ha detto l'assessore regionale alla Protezione civile e Ambiente Angelo Sciapichetti, affiancato dal dirigente ufficio rifiuti Massimo Sbriscia e dal direttore Cosmari Giuseppe Giampaoli - con altri terremoti recenti, ad esempio con quello dell'Aquila, si capisce quanto virtuoso sia stato il modello che abbiamo predisposto per gestire il ciclo delle macerie".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Informazione TV
  2. PicenoTime
  3. PicenoTime
  4. Umbria e Cultura
  5. Umbria e Cultura

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Bolognola

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...